Web, Seo, Ads.
Poche cose, fatte bene.

Una volta il web era un’opportunità, oggi è un’esigenza. Non si può prescindere da una presenza online se si vuole rimanere competitivi e allargare i confini della propria attività. Web Salad si occupa di questo: trasformare la presenza online in un’opportunità di crescita e di sviluppo economico tramite gli strumenti di marketing digitale, come il posizionamento sui motori di ricerca (SEO), la pubblicità online, i social network e il marketing basato sui contenuti.

Web

Fare un sito web è diventato facile, alla portata di chiunque. Grazie all’evoluzione degli strumenti web, realizzare una vetrina digitale è davvero diventato questione di pochi click e qualche drag & drop. 

Ma fare un sito significa davvero piazzare qualche elemento su una pagina?

Se fosse così dovremmo buttare all’aria decenni di creatività e arte visuale. Pensiamo alla pubblicità in senso classico: anche in questo settore gli strumenti tecnologici hanno semplificato la vita di grafici e creativi. Qualcuno però si è mai sognato di affermare che realizzare una pubblicità efficace sia alla portata di tutti solo perché è diventato più facile disegnare al computer? Certamente no. Per questo bisogna imparare a distinguere lo strumento dal contenuto. Riempire una pagina è sicuramente alla portata di chiunque, ma realizzare un contenuto efficace lo è molto meno.

WebSalad è un’agenzia diversa: fare un sito non è mai un’operazione fine a sé stessa, ma è parte di un progetto, di una strategia, di una visione più ampia che serve a portare un cliente, un’azienda, un’attività lì dove vuole arrivare.

Un sito web non è l’obiettivo da raggiungere, ma il fulcro attorno al quale ruota una strategia che si nutre di altri strumenti digitali. Come in una “insalata misticanza“, il cui equilibrio si regge soltanto sulla giusta miscela di ingredienti, dosati alla perfezione.

Seo

Quando si parla di strategie digitali integrate, si parla di sfruttare gli strumenti disponibili in modo che rendano il più possibile. Un sito web non serve a niente se non è affiancato da una valida strategia SEO, ovvero di posizionamento sui motori di ricerca.

Anche il SEO è un argomento ormai inflazionato. Tutti ne parlano, tutti si dilettano. Anche in questo caso gli strumenti tecnici e tecnologici hanno semplificato molto la vita, ma come per i siti, non conta tanto saper ottenere un semaforo verde per aver scritto una frase con la giusta distribuzione di keyword. Conta soprattutto saper dire qualcosa nel modo giusto. Un modo che deve essere prima di tutto efficace a livello SEO e contenere un messaggio rilevante. Ancora una volta, si parte dalla creatività e dal contenuto per raggiungere l’obiettivo al quale si punta.

Ma a cosa mi serve un buon contenuto se poi non lo leggerà nessuno?

Questa è una domanda più che legittima. Infatti le strategie, come detto, devono essere integrate e coordinate. Bisogna fare in modo che un contenuto piaccia prima di tutto agli esseri umani, al target a cui abbiamo parlato e alle buyer personas che abbiamo individuato. E poi, in un secondo momento, deve parlare anche alla macchina, al motore di ricerca che, seppure intelligente, rimane una macchina. 

E se il traffico non arriva, non è sufficiente o ci vuole troppo tempo perché le pagine vengano indicizzate correttamente? Per questo abbiamo altre frecce nella faretra: il traffico a pagamento, ovvero le Ads.

Ads

Si può vivere di soli contenuti organici? No, la risposta non potrebbe essere più semplice. Sia che il sito sia appena stato pubblicato e che quindi faccia più fatica a conquistarsi posizioni su Google, sia che sia ormai ben posizionato, non si può fare a meno delle Ads. 

Le Ads, ovvero il traffico a pagamento, permettono di selezionare un target specifico, dettagliato più o meno a seconda dello strumento che si utilizza, ma anche di presidiare la parte alta della prima pagina di Google per le parole chiave che interessano. Permettono di portare traffico a una landing page creata nell’ottica di una strategia di inbound marketing, oppure di fare awareness per un brand appena nato. 

Ogni strumento ha le sue specificità e i suoi vantaggi, per questo è importante conoscerli tutti e sapere quale usare a seconda di qual è la richiesta e il risultato che si cerca. 

Volendo evidenziare le unicità di ogni strumento e non l’elenco di tutte le funzioni, Google Ads permette di essere presenti nella pagina dei risultati del motore nella posizione desiderata e col messaggio che si preferisce. Facebook dà la possibilità di mirare a un target specifico scegliendolo in base a preferenze, gusti e interessi che nessun altro conosce bene come Facebook. Inoltre dà la possibilità di creare pubblici simili a partire da una lista. LinkedIn, infine, permette di mirare a aziende o ruoli specifici ed è molto efficace in settori particolarmente verticali che di solito non riescono a trarre vantaggio dagli altri due strumenti.

Scegliere lo strumento giusto e miscelarlo all’interno della strategia giusta è il nostro mestiere. Quello di mettere insieme, appunto, l’insalata perfetta.

Facciamo due chiacchiere?

Via Milano, 94 13900 Biella
Si riceve su appuntamento